GREEN HORNET

green-hornet01

Il progetto GREEN HORNET è nato quasi per caso, siccome il nostro socio Mario era rimasto momentaneamente sprovvisto di cavalcatura, causa vendita del suo GS scrambler made in CD Garage. Abbiamo avuto l’occasione di ritirare da un cliente il suo vissuto 883R e si sa come vanno poi le cose, “no ma su questa moto non voglio fargli molto” e ti ritrovi col modificare o cambiare praticamente tutto!

green-hornet03Diciamo che dalla punta del pneumatico anteriore alla fine di quello posteriore, si è salvato dalle modifiche solo il telaio ed il basamento motore, tutto il resto è stato buttato nel bidone del ferro! Ovviamente solo 883 non poteva bastare! Via i cilindri di serie sostituiti con dei Revolution Performance in alluminio che innalzano la cilindrata a 1250 e il rapporto di compressione a 10:1. Il tutto è stato abbinato a filtro aria aperto, centralina tarata ad hoc e scarico HP corse 2/1 che porta la nostra piccola da 48cv a circa 70cv alla ruota.

green-hornet04Visto il notevole incremento prestazionale, il tutto è stato rivisto nell’ ottica della sicurezza…. quindi via i dischi di serie per far posto ad una terna di dischi Discacciati night brake, molle forcella Progressive Suspension e ammortizzatori posteriori Oram con serbatoio separato. Anche la frizione è stata sostituita con una in kevlar rinforzata che ora svolge il suo lavoro egregiamente.

green-hornet02

Per quanto riguarda l’estetica si è optato per l’accorciamento di entrambi i parafanghi, mentre un bel serbatoio di origine 48 ha sostituito quello originale. Vista la scarsa autonomia del peanut 48 abbiamo installato un serbatoio supplementare Moon a lato di un trave telaio.

green-hornet06 green-hornet07

green-hornet05Un sacco di altre piccole chicche sono state messe al posto dei pezzi originali, come le pedane guidatore da cross, la gomma anteriore tassellata, un manubrietto Biltwell mini ape ed una strumentazione Dakota Digital. La voce grossa sul piano estetico la fa la verniciatura magistralmente stesa da KORO DESIGN che sotto il sole o una luce artificiale le dona una brillantezza fuori dal comune. Tutto questo ci ha portato il terzo posto nella categoria Harley modified nel contest internazionale di LOWRIDE a EICMA CUSTOM che chiude il cerchio di questa nostra “piccola” special.

green-hornet09