BUELL M2 SCRAMBLER

cdgarage-buell-scrambler-1

Questa Buell nasce da un progetto un po azzardato:trasformare un traliccio da sparo in una scrambler aggressiva.
All’inizio eravamo un po perplessi sull’andamento del telaio, cioè che non fosse troppo indicato a livello estetico per farci una scrambler,visto che in rete non vi è traccia…
Ma siccome a noi piacciono le sfide, siamo partiti tenendo buono addirittura solo quello con il motore e stop!

cdgarage-buell-scrambler-21Via i cerchi da 17, sostituiti da un 19 anteriore ed un 18 posteriore.La Forcella è stata rivista nella taratura e
nell’estetica (con trattamento degli steli al TIN e anodizzazione foderi)
e proviene da un ducati 996s.
Viene stretta da piastre Discacciati ricavate dal pieno rivista nelle quote per non far interferire il “ruotone” anteriore con i supporti motore.

cdgarage-buell-scrambler-45Il triste forcellone di serie ha lasciato il posto a quello della serie successiva, rivisto e corretto.
Il disco singolo anteriore ha lasciato il posto ad una coppia di Discacciati flottanti morsi da pinze ricavate dal pieno sempre del “sciur” Enrico.
Al posteriore ovviamente si replica e si crea un attacco ad hoc sempre ricavato dal pieno per la nuova pinza Discacciati.

 cdgarage-buell-scrambler-27

La sella è stata rifatta da zero come pure i parafanghi in alluminio con finitura satinata sempre e solo in pezzo unico.Pneumatici Goldentyre moderatamente tassellati completano il quadro della ciclistica.

Per il silenziatore si è optato per un GPR modificato da noi e micropallinato.
Ora la moto è molto meno nervosa di ciclistica e più godibile anche in città, ed il proprietario ringrazia…

 

cdgarage-buell-scrambler-41